Il Nodo Compagnia teatrale
 

Sherlock Holmes e il mistero dei Baskerville

di Arthur Conan Doyle

Giallo brillante in 2 atti

 
   
 
Sherlock Holmes e il mistero dei Baskerville
     
 
Commedie

Sherlock Holmes è il primo personaggio letterario popolare ad usare metodi scientifici per risolvere casi criminali. La sua scienza si basa su cognizioni di varia natura (psicologiche, chimiche, olfattive, tattili…) ma soprattutto sull’osservazione di particolari apparentemente insignificanti che ai più sfuggono del tutto. Holmes registra ed elabora nella sua mente tutti gli indizi, collegandoli per far luce ove gli altri brancolano nel buio.

Sir Arthur Conan Doyle ha creato un investigatore “perfetto” per un genere letterario che era ancora agli albori. E’ soprattutto a lui, e ai personaggi di Sherlock Holmes e del suo biografo Dr. Watson, che si deve lo sviluppo e il successo del genere “poliziesco”. Ma Holmes e Watson hanno vissuto e vivono tuttora di una vita propria, parallela a quella ideata per loro da Conan Doyle. Infatti, quando ancora l’autore era in vita venivano scritti e rappresentati testi ispirati ai due personaggi, tanto che forse è addirittura superiore la quantità di opere scritte da autori semisconosciuti che quelle scritte effettivamente da Conan Doyle!

E quando Conan Doyle decise di disfarsi dell’ingombrante personaggio che non gli permetteva di far emergere le sue doti di studioso, le feroci proteste del suo pubblico lo costrinsero a far resuscitare Sherlock Holmes per un’ultima serie di avventure (molto tempo prima che la stessa cosa avvenisse nelle serie televisive americane). Il personaggio è così ben delineato che molti credono sia realmente esistito e vissuto a Londra in Baker Street.

Per i successori di Sherlock Holmes, vale a dire Poirot, Miss Marple, Maigret, Colombo e tanti altri, gli anni sono passati crudelmente. Per lui no: Sherlock Holmes col suo berretto da cacciatore di daini e la mantellina a quadri non invecchia mai. Quando un personaggio diventa un mito acquista una specie di vita indipendente, o meglio, collettiva, cui di tanto in tanto qualcuno si sente autorizzato ad aggiungere il suo apocrifo sassolino. Uno di questi sassolini, o forse sarebbe meglio dire un sassolone, un vero e proprio masso di montagna, è stato aggiunto da un qualche autore inglese o americano di cui nessuno ricorda il nome. In una delle innumerevoli riduzioni teatrali apocrife compare ad un certo punto la celeberrima battuta “Elementare, Watson!”. Sembrerà incredibile, ma non vi è traccia di nulla di simile nei romanzi e nei racconti di Conan Doyle!

Nella nostra riscrittura de “Il mastino dei Baskerville” abbiamo lavorato su un rapporto Holmes-Watson originale, basato sull’ironia, sul divertimento di Holmes nel vedere Watson che dà credito al soprannaturale e che, nonostante gli indizi da lui forniti, continua a brancolare nel buio. Nei romanzi di Conan Doyle raramente Watson e il lettore sono armati degli elementi necessari alla risoluzione del caso e talvolta Holmes svela il nome dell’assassino molto prima della fine del romanzo, dichiarando di aver effettuato una qualche indagine parallela. Nella nostra stesura teatrale gli indizi, invece, affiorano sotto gli occhi di entrambi, ma il nome dell’assassino resta sospeso e ancor di più la metodologia per uccidere senza lasciare tracce di omicidio. Holmes si diverte così a giocare con Watson come nella scena iniziale del bastone dimenticato da uno sconosciuto visitatore (praticamente si tratta dell’unica scena largamente estratta dal romanzo). Solo alla fine Holmes svelerà come è giunto alla risoluzione del giallo, aspettando però a dare sfoggio della sua bravura finché non sarà ancora il Dr. Watson a domandare qualche piccola spiegazione necessaria per poter pubblicare il caso sullo Strand Magazine.

Il principale merito di Sir Arthur Conan Doyle sta nell’aver delineato dei personaggi che rappresentano degli stereotipi a cui ognuno può attingere. Ciò ha permesso a Holmes e Watson non solo la vita eterna di qualunque personaggio letterario ben riuscito, ma una seconda, una terza… un’ennesima vita, finché qualcuno avrà il piacere di riproporli, di ricollocarli o addirittura di reinventarli. Sherlock Holmes e il Dr. Watson sono insomma una sorta di Arlecchino e Pulcinella dell‘800-‘900, delle maschere i cui caratteri sono ben noti a tutti. A queste maschere ci siamo permessi di aggiungere una pennellata anche noi.

Speriamo di divertirvi con il nostro “sassolino”.

...continua



Spettacolo di repertorio non più disponibile per la messa in scena.

Regia   Francesco Buffoli
     
Riduzione drammaturgica   Francesco Buffoli, Davide Cornacchione
Assistente alla regia   Valeria Bisoni, Laura Furlani
Consulenze artistiche   Daniele Bottini, Francesca Bocchi
Scenografia   Alberto Cella, Francesco Buffoli
Costruzioni scenografiche   Maurizio De Antoni
Decorazioni scenografiche   Nadia Rambotti, Roberta Rambotti
Allestimenti foto e video   Maurizio Balzarini
Costumi   Raffaello Malesci
Sartoria   Mariuccia Schivardi
Audio (registrazione e postproduzione)   Gianfranco Tosi, Mario Merici
Luci   Alessandro Viespoli
Consolle tecnica   Alessandro Viespoli, Fabio Tosato
Grafica   Giuseppe Vit
Fotografie di scena   Maurizio Balzarini
     
Personaggi   Interpreti
Sherlock Holmes   Davide Cornacchione
Dr. John Watson   Angelo Filippini
Dr. James Mortimer   Raffaello Malesci
Sir Henry Baskerville   Danilo Furnari
John Barrymore   Daniele Bottini
Eliza Barrymore   Marinella Gobbi
Jack Stapleton   Giorgio Mosca, (Alberto Cella)
Beryl Stapleton   Francesca Carini, (Ingrid Bodeo)
Laura Lyons   Silvia Pipa
     
     
Ringraziamenti  

Roberto Berveglieri, Elena Bettinetti, Bruno Filippini, Nicola Della Noce, Pierangelo Angoscini, Luis Beltran, Roberto Pollione, Eugenio Sacchella, Vibatex (Montichiari), Comune di Gottolengo, Aziende Agricole Condir (Montichiari), The Black Sheep (Brescia), Allegri Videofilm, Brescia.

       
       
Condividi su facebook! Condividi  
       




 
Produzione teatrale di repertorio
 
 
 
Commedie
   
  Il ventaglio di Lady Windermere
  Sarto per Signora
  In dolce attesa
  Il gioco dell'amore e del caso
  Tredici a Tavola
  La Madre Amorosa
  Donna Rosita nubile
  Il misantropo
  Le vedove allegre
  Il giro del mondo in 80 giorni
  L'abito non fa il monaco
  La casa nuova
  A scatola chiusa
  Una donna senza importanza
  Pene d'amor perdute
  Donne
  Occupati di Amelia!
  La donna volubile
  L'affarista Mercadet
  La commedia del mendicante
  8 donne
  Novecento
  Le nozze di Figaro
  L'hotel del libero scambio
  I giochi della follia ovvero la pergola
  Moglie... o attrice? ovvero il marito della debuttante
  Il giardino dei ciliegi
  Il borghese gentiluomo
  L'impresario delle smirne
  La guerra degli asparagi
  La paziente - Pomeriggio al mare
  Un cappello di paglia di Firenze
  Il volpone
  La strana coppia
  Il cavaliere della rosa
  Sogno di una notte di mezza estate (2006)
  Le cognate
  Cosi e' (se vi pare)
  La commedia degli equivoci
  Knock o il trionfo della medicina
  Un marito ideale
  Le nozze di Figaro (stagione 2005/2006)
  La palla al piede
  La cena dei cretini
  I due pantaloni ovvero i mercatanti
  Gl'innamorati
  Il tacchino
  Sherlock Holmes e il mistero dei Baskerville
  La brocca rotta
  Il trionfo dell'amore
  Molto rumore per nulla
  Che inenarrabile casino !
  Il bugiardo
  Il carnevale degli insetti e la misteriosa scomparsa di W
  Delitti di famiglia
  L'importanza di chiamarsi Ernesto
  La visita della vecchia signora
  La bisbetica domata
  Tutto è bene quel che finisce bene
  La cucina
  Storie di cronopios e famas
  Girotondo
  Il ventaglio
  Le allegre comari di windsor
  Fossi in voi ci penserei
  Il mondo alla rovescia
  Romolo il grande
  Gli acarnesi
  Sogno di una notte di mezza estate (1998)
  Le cognate (1998)
  Anatol
  Le donne a parlamento
  Jacques e il suo padrone
  Non sparate sulla mamma
  Vinzenz e l'amica degli uomini importanti
  Trappola per topi
Teatro di intrattenimento
   
Teatro per ragazzi
   
Rievocazioni storiche
   
Drammi
   
Letture
   
Cabaret
   
Teatro classico
   
Teatro contemporaneo
   
Teatro sperimentale
   
Spettacoli scuola dell'attore
   


  Teatro per ragazzi
  Dal 2004 Il Nodo Bimbi si dedica
alla produzione di commedie
per ragazzi e didattica teatrale
per l'infanzia...
   
  Approfondisci

  Scuola dell'attore
  Un progetto articolato
di scuola di teatro attivo
in provincia di Brescia
dal 1990
   
  Approfondisci
  Newsletter
  Tutte le news
ed informazioni sugli
spettacoli e non solo...
   
  Iscriviti ora!
   
 
Home / Calendario spettacoli / Rassegne teatrali / Produzione teatrale
Compagnia Teatrale / Scuola dell’attore / Contatti / Credits
     
Il Nodo Teatro Associazione Culturale s.s.l. Privacy - Contattaci   Contattaci!
 
sponsor by
Itsol