Il Nodo Compagnia teatrale
 

La visita della vecchia signora

di Friederich Dürrenmatt

Commedia tragica

 
   
 
La visita della vecchia signora
     
 
Commedie Teatro contemporaneo Spettacoli scuola dell'attore
Una commedia tragica per riscoprire Dürrenmatt
Friederich Dürrenmatt, uno dei maggiori drammaturghi svizzeri, ha sempre guardato per le sue commedie ad ispirazioni di tipo classico e anche per “La Visita della Vecchia Signora” il rimando alla vendetta inesorabile delle tragedie eschilee è palese. Dürrenmatt tuttavia permea questo lavoro di una comicità sfrenata e surreale che fagocita le nevrosi del nostro tempo riversandole in una trama di stampo classico.

Così i cittadini di Guellen, uno sperduto e non meglio precisato paesino della Svizzera rurale, afflitti da una povertà assoluta e inspiegabile, attendono con impazienza il ritorno della vecchia miliardaria Claire Zachanassian, originaria di Guellen, nella speranza che questa risollevi le sorti del misero borgo che per l’autore assurge a simbolo della decadente civiltà contemporanea.

La Vecchia Signora infatti ritorna e promette di regalare alla città un miliardo ma alla condizione di potersi comprare la giustizia, una giustizia che le era stata negata in gioventù. Essa chiede di riparare il torto che le aveva inflitto Alfredo Ill, il fidanzato di allora, negando la paternità al bambino che lei portava in grembo e costringendola a fuggire dal paese per non subire la vergogna di un figlio illegittimo.

Improvvisamente l’idillio si rompe e la Vecchia Signora assurge a ruolo di angelo vendicatore di un torto commesso ben quarant’anni prima: per lei infatti la “giustizia” non può che coincidere con la morte, con il sacrificio, di Alfredo Ill. Nella commedia si riaffaccia la tragedia greca, il delitto di sangue che perseguita inesorabile i protagonisti anche a distanza di molti anni. Se non che Dürrenmatt ribalta l’impianto classico della tragedia, che prevede che l’eroina si faccia giustizia da sola, e investe Guellen e i suoi abitanti, archetipi del civile popolo europeo, della responsabilità della vendetta: il miliardo sarà concesso solo in cambio dell’assassinio di Alfredo III.

Il rifiuto di questa barbarie è immediato e sdegnoso, ma la Vecchia Signora non si scompone sorride ed esclama “Io Aspetto”.

Sarà la forza del denaro e della ricchezza ora a condurre la commedia ad un finale inevitabile proprio perché tutti i tentativi di fare valere i capisaldi di una morale ormai in sfacelo si infrangono davanti al fattore economico che Dürrenmatt rivela come unico vero motore del mondo, davanti al quale ogni principio, ogni morale soccombe inesorabilmente.

CLAIRE
L'umana comprensione, signori miei, è fatta per i portafogli dei milionari; il mio potere finanziario mi permette di organizzare il mondo a modo mio. Il mondo ha fatto di me una puttana e adesso io ne faccio un bordello. Chi non ha soldi da sborsare deve adattarsi, se vuole esser della partita. Voi volete essere della partita. Rispettabile è solo chi paga, ed io pago. Gúllen per un assassinio, prosperità in cambio di un cadavere.

Raffaello Mlaesci
...continua



Spettacolo di repertorio non più disponibile per la messa in scena.

Regia   Raffaello Malesci
     
Assistente alla regia   Alberto Cella, Davide Cornacchione
Scene e costumi   Laura Cuomo
Luci   Eugenio Sacchella
Chitarra   Simona Tortelli
Sartoria   Mariuccia Schivardi, Luisa Danesi
Decorazioni scenografiche   Dietlinde Klemm
Fotografie di scena   Daniele Beschi
Segreteria   Federica Ghidini
Selezione musicale   Raffaello Malesci
     
     
     
Ringraziamenti   CONDIR Az. Agricole di Montichiari
       
       
Condividi su facebook! Condividi  
       




 
Produzione teatrale di repertorio
 
 
 
Commedie
   
Teatro di intrattenimento
   
Teatro per ragazzi
   
Rievocazioni storiche
   
Drammi
   
Letture
   
Cabaret
   
Teatro classico
   
Teatro contemporaneo
   
Teatro sperimentale
   
Spettacoli scuola dell'attore
   
  Qui la barca non va più
  I Fidanzati di Loches
  La Dama di Chez Maxim
  Fede speranza carità
  La Dodicesima Notte
  Tutto è bene quel che finisce bene
  Il racconto d'inverno
  Sganarello, ovvero il cornuto immaginario
  La Putta Onorata
  La Donna in carriera
  Lapidi
  Tutto per bene
  Le Avventure della Villeggiatura
  Sarto per Signora
  Shakespeare e le donne
  In dolce attesa
  Il gioco dell'amore e del caso
  La Madre Amorosa
  Ti Racconto una Storia
  Donna Rosita nubile
  L'abito non fa il monaco
  La casa nuova
  I promessi sposi?
  A scatola chiusa
  Una donna senza importanza
  Occupati di Amelia!
  La donna volubile
  Le età di Giulietta
  L'affarista Mercadet
  Splendid's
  L'hotel del libero scambio
  I figli di macbeth
  I giochi della follia ovvero la pergola
  L'impresario delle smirne
  La paziente - Pomeriggio al mare
  Un cappello di paglia di Firenze
  Sogno di una notte di mezza estate (2006)
  Le cognate
  Maria stuarda
  Le nozze di Figaro (stagione 2005/2006)
  I due pantaloni ovvero i mercatanti
  Il tacchino
  Storie del bosco viennese
  Molto rumore per nulla
  Che inenarrabile casino !
  Quattro variazioni su un tema tragico
  La visita della vecchia signora
  Il teatro dell'obbligo
  Tutto è bene quel che finisce bene
  La cucina
  Le allegre comari di windsor
  Il mondo alla rovescia
  Gli acarnesi
  Le donne a parlamento
  Ein nagelhimmel (un cielo di chiodi)


  Teatro per ragazzi
  Dal 2004 Il Nodo Bimbi si dedica
alla produzione di commedie
per ragazzi e didattica teatrale
per l'infanzia...
   
  Approfondisci

  Scuola dell'attore
  Un progetto articolato
di scuola di teatro attivo
in provincia di Brescia
dal 1990
   
  Approfondisci
  Newsletter
  Tutte le news
ed informazioni sugli
spettacoli e non solo...
   
  Iscriviti ora!
   
 
Home / Calendario spettacoli / Rassegne teatrali / Produzione teatrale
Compagnia Teatrale / Scuola dell’attore / Contatti / Credits
     
Il Nodo Teatro Associazione Culturale s.s.l. Privacy - Contattaci   Contattaci!
 
sponsor by
Itsol